“Favorire il private equity”, Denis Cecchetti, Paolo Migani e Lorenzo Sattin sull’opportunità di crescita per le imprese

Così i Segretari alle Finanze e all’Industria hanno definito il private equity, strumento che apporta capitale di rischio, attraverso risorse finanziarie e competenze manageriali. Dopo il saluto di Stefano Macina, affidato ad una nota, l’intervento di Tito Masi che si è soffermato sui problemi dell’economia sammarinese. Cosa chiedono le imprese?
“Prima di tutto – ha detto – una maggiore stabilità politica. E le nuove norme della legge elettorale potranno, dopo il 9 novembre, garantirla. In secondo luogo una normalizzazione dei rapporti con l’Italia, in questo momento piuttosto tesi”.
Riguardo ai programmi di Governo, Masi tranquillizza gli imprenditori. “Entrambi – ha detto – prevedono una fiscalità leggera, lo snellimento della burocrazia, il mantenimento della riservatezza bancaria, gli adeguamenti delle normative societarie, lo sviluppo del settore ricerca. Dobbiamo favorire imprese ad alta tecnologia ed incentivare le iniziative di giovani e donne: il private equity” ha spiegato.
Denis Cecchetti, di Sanmarinolab, interviene nel rilancio della competitività aziendale, per affrontare in modo ottimale le nuove sfide dei mercati e accompagnare il ricambio generazionale. E secondo Fabio Lorenzo Sattin, esperto internazionale di finanza, può offrire opportunità anche alle imprese sammarinesi.

Estratto da SANMARINORTV

Annunci
Pubblicato su Capitale Umano, Coaching, Corsi, Economia, Finanza, Formazione, Innovazione, Lavoro, Ricerca & Sviluppo, Risorse Umane, San Marino, Tecnologia. Commenti disabilitati su “Favorire il private equity”, Denis Cecchetti, Paolo Migani e Lorenzo Sattin sull’opportunità di crescita per le imprese

La rivoluzione delle “relazioni” interpersonali su Internet.

Ecco i nuovi “territori” delle relazioni interpersonali su internet (e non solo), per amicizia, per svago e per lavoro:

FACEBOOK

YOUTUBE

MYSPACE

LINKEDIN

Con  . apri nuovi spazi su internet e nella vita quotidiana attraverso corsi di inglese su misura a Cesena, Rimini, Forlì e a San Marino.

.

Pubblicato su Cesena, Corsi, Cultura, Economia, Forlì, Formazione, Inglese, Internazionale, Internet, Lavoro, Riccione, Rimini, San Marino, Tecnologia, Telecomunicazioni, Turismo. Commenti disabilitati su La rivoluzione delle “relazioni” interpersonali su Internet.

LE ICT NON FUNZIONANO SENZA CAPITALE ORGANIZZATIVO

di Paolo Neirotti Emilio Paolucci 11.02.2008

Un’indagine su più di duecento grandi aziende manifatturiere e di servizi italiane mostra che per circa il 70 per cento, gli investimenti in Ict hanno permesso una riduzione dei costi amministrativi. Decisamente inferiori, invece, le percentuali di imprese che hanno ottenuto ritorni nello sviluppo prodotto o nella gestione delle relazioni con i clienti. Spesso per l’incapacità di apportare i necessari cambiamenti organizzativi, con la modifica dei processi decisionali e maggiore attenzione al capitale umano. Difficile dunque un effetto sulla produttività.

Nel dibattito sulle dinamiche di produttività del nostro paese, le Information and Communication Technologies (Ict) vengono spesso chiamate in causa come “grandi assenti” a cui imputare parte delle responsabilità per il gap competitivo italiano. Diversi confronti internazionali evidenziano infatti un ritardo delle imprese nell’adozione delle Ict, mettendo in luce un uso di tali tecnologie inferiore alle potenzialità consentite dall’infrastruttura disponibile. (1)

L’INDAGINE

Attraverso un’indagine compiuta su … continua.

Estratto da www.lavoce.info

Pubblicato su Capitale Umano, Economia, Lavoro, Risorse Umane, Tecnologia. Commenti disabilitati su LE ICT NON FUNZIONANO SENZA CAPITALE ORGANIZZATIVO

BlogBabel

 

In Italia solo il 5 per cento delle persone con più di 64 anni usa un computer

Lo avevamo lasciato così, chiuso dopo mille polemiche. Da venerdì sarà di nuovo attivo. Qui, uguale ma diverso. Il d-day della rinascita di BlogBabel coincide con il suo secondo compleanno, e arriva a quattro mesi di distanza dalla sua sospensione. Era di marzo. E lo stop arrivò dopo mesi di nervosismi ed eccessi. Protagonisti dellaquerelle: da un lato, gli ideatori del sito, guidati da Ludovico Magnocavallo, dall’altro un gruppetto di blogger. Al centro, la classifica, quella dei blog più autorevoli della Rete italiana, l’oggetto di punta di BlogBabel. Ma non l’unico, essendo il sito anche un (il?) luogo in cui chiunque può seguire le conversazioni e indagare tra i post passati o presenti con un motore di ricerca, e dove ogni blogger può sapere quanti e quali altri blog rimandano al suo. Un collettore di servizi, dunque. Finiti tuttavia in secondo piano rispetto all’indice della discordia. “Fare le classifiche – ci racconta Magnocavallo – è un mestiere delicato, poiché la fisiologica arbitrarietà che le caratterizza inevitabilmente scontenta qualcuno”.

 Sta fin troppo al di sotto le righe colui che, nel gergo dei geek, di BlogBabel è il Bdfl (benevolent dictator for life), perché come si è detto alla base della decisione di… continua.

Estratto da PANORAMA

Pubblicato su Cultura, Internet, Italia, Tecnologia. Commenti disabilitati su BlogBabel

Parco scientifico e tecnologico, per Mario Baldassarri va ripensato

Secondo Mario Baldassarri anche la proposta di un Parco Scientifico Tecnologico a cavallo fra San Marino e Italia va ripensata per non cadere nella tendenza in atto fuori di qui che fa di queste strutture dei carrozzoni burocratici o poco più.
Baldassarri ne ha parlato venerdì scorso a San Marino nell’ambito della … continua.

Estratto da LIBERTAS

Pubblicato su Economia, Italia, Lavoro, Politica, Scienza, Tecnologia. Commenti disabilitati su Parco scientifico e tecnologico, per Mario Baldassarri va ripensato

“Il sistema manifatturiero per San Marino è un punto di forza. Va migliorato e meglio integrato col circondario”

La CSdL ha presentato nella conferenza stampa di martedì 10 giugno una anticipazione del “Rapporto sul sistema manifatturiero sammarinese”, il quale verrà illustrato nel suo insieme nel convegno pubblico che la CSdL ha organizzato per il prossimo 17 luglio

Questa ricerca rappresenta il primo dei quattro studi previsti nel percorso per la realizzazione del progetto di sviluppo di San Marino che la CSdL sta elaborando, quale proprio contributo per la crescita qualificata del sistema economico, con una attenzione particolare alla qualità dell’occupazione e al rafforzamento dello stato sociale. Un progetto che viene realizzato in collaborazione con Sanmarinolab, Società di Studi Economici Giuridici e Sociali del Gruppo Solaris. 

Gli indirizzi di base del progetto di sviluppo, che il cui percorso di costruzione verrà ultimato nella primavera 2010, sono contenuti nello specifico allegato al documento di base del 16° Congresso CSdL (approvato all’unanimità) del maggio 2007. Gli altri studi che comporranno il progetto riguarderanno il settore turistico, quello bancario/finanziario e quello dei servizi alle imprese e alle persone

Alla conferenza stampa sono intervenuti nell’ordine il Segretario Confederale Giuliano Tamagnini, il Segretario Generale Giovanni Ghiotti, oltre al Dott. Denis Cecchetti, Direttore di SANMARINOLAB – Gruppo SOLARIS, e il Prof. Antonello Eugenio Scorcu, Direttore del Comitato Scientifico di SANMARINOLAB.

SANMARINOLAB con questo studio da avvio alla realizzazione del progetto di sviluppo per la Repubblica di San Marino commissionata da CSdL.

Nella illustrazione è emerso che le proposte che la CSdL andrà ad avanzare, intendono tenere fortemente conto delle specificità sociali, storico-istituzionali ed economiche del nostro paese, del contesto internazionale e locale in cui è collocata San Marino, così come delle professionalità e dei livelli di scolaritàesistenti, delle dimensioni del territorio e delle compatibilità ambientali, puntando ad obiettivi di socialità e di crescita per tutta la popolazione. Ciò, evitando di importare semplicisticamente modelli che fanno parte di contesti completamente diversi da quello sammarinese. 

Venendo al sistema manifatturiero sammarinese, questo occupa un ruolo centrale nell’economia della Repubblica di San Marino – infatti rappresenta oltre il40% del PIL – ed ha un peso considerevole rispetto, ad esempio, alla struttura economica di altre piccole nazioni simili a San Marino. 

Anche per il futuro, secondo la CSdL, questo comparto dovrà continuare ad esserebasilare per il paese, in quanto assicura stabilità all’intero settore economico, e può attrarre professionalità importanti (già oggi sono presenti diplomati e laureati in misura maggiore rispetto al passato). Nonostante ciò, si è constatato che il manifatturiero non viene quasi per nulla considerato nelle ipotesi progettuali che sono allo studio di altre organizzazioni… Dalla ricerca che la CSdL presenterà il prossimo 17 luglio, emergono alcuni tratti fondamentali. Tra questi, ne citiamo alcuni:

– il sistema presenta una produttività e un livello di investimenti materiali importanti;
– la competitività del comparto sammarinese attualmente si basa più sulla leva fiscale che sui livelli tecnologici e di professionalità; 
– vi è una differente propensione ad investire tra le aziende che hanno le proprie radici nel contesto sammarinese e nel circondario, rispetto alle aziende che non hanno tali radici;
– esiste un dialogo ridotto tra il sistema di formazione e di istruzione e il sistema delle imprese, e ciò crea una dinamica poco virtuosa; 
– il sistema è integrato con il circondario, ma lo dovrebbe essere in maniera molto maggiore.

Lo sviluppo del sistema manifatturiero, deve necessariamente indirizzarsi verso laqualità, per produrre beni ad alto valore aggiunto, e quindi attraverso l’elevazione dei livelli di professionalità e l’innovazione tecnologica. 

È questa infatti lo spazio che il nostro comparto industriale può occupare con successo nella economia globalizzata, e non certo la produzione di manufatti a basso valore aggiunto, rispetto a cui ovviamente non è possibile competere con nazioni come la Cina. 

La limitatezza del territorio, così come la necessità di avere produzioni a basso impatto ambientale, impongono una attenta selezione delle attività industriali e artigianali che dovranno essere implementate a San Marino.

www.csdl.smwww.sanmarinolab.comwww.grupposolaris.com 

Pubblicato su Economia, Formazione, Lavoro, Sindacato, Tecnologia. Commenti disabilitati su “Il sistema manifatturiero per San Marino è un punto di forza. Va migliorato e meglio integrato col circondario”

Per il Parco Scientifico e Tecnologico forse una corsia preferenziale, grazie a Fabrizio Santurro

L’Ambasciatore della Repubblica italiana presso San Marino, Fabrizio Santurro, a nome del suo governo, ha proposto a San Marino di utilizzare una corsia preferenziale per valutare la possibilità concreta di dare vita a un Parco Scientifico e Tecnologico in collaborazione con le regioni limitrofe. 

L’iniziativa si basa sulla … continua

Estratto da LIBERTAS

Pubblicato su Cultura, Economia, Italia, Politica, Ricerca & Sviluppo, Scienza, Tecnologia. Commenti disabilitati su Per il Parco Scientifico e Tecnologico forse una corsia preferenziale, grazie a Fabrizio Santurro