La Terrà della libertà si conferma tra i ‘salvadanai’ preferiti dagli italiani

SAN MARINO

Un incremento che si vede chiaramente dalla raccolta delle banche della Repubblica, che nel 2007 è cresciuta del 12,2% superando i 14 miliardi di euro. Tra i correntisti svettano i nostri connazionali

Gli italiani versano sempre più volentieri i soldi nella Repubblica di
San Marino. Un incremento che si vede chiaramente dalla raccolta delle banche sammarinesi, che nel 2007 è cresciuta del 12,2% superando i 14 miliardi di euro. La notizia è riportata oggi da un quotidiano della Repubblica, “San Marino Oggi.sm” che dà conto della cosiddetta ritenuta Ecofin che l’anno scorso sul Titano ha portato tre milioni e mezzo di euro e all’Italia 10 milioni e 700 mila euro.

La normativa, entrata in vigore nel 2005, dà infatti la possibilità ai cittadini Ue di portare i propri soldi in paesi extra Unione – come San Marino – a patto che le banche in questione versino una ritenuta sugli interessi al paese di origine: il 75% del prelievo va alla nazione di origine del correntista e il 25% a San Marino. E’ una sorta di … continua.

Estratto da IL RESTO DEL CARLINO

Pubblicato su Economia, Finanza, Fiscalità, Italia, Rimini, San Marino. Commenti disabilitati su La Terrà della libertà si conferma tra i ‘salvadanai’ preferiti dagli italiani
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: