BlogBabel

 

In Italia solo il 5 per cento delle persone con più di 64 anni usa un computer

Lo avevamo lasciato così, chiuso dopo mille polemiche. Da venerdì sarà di nuovo attivo. Qui, uguale ma diverso. Il d-day della rinascita di BlogBabel coincide con il suo secondo compleanno, e arriva a quattro mesi di distanza dalla sua sospensione. Era di marzo. E lo stop arrivò dopo mesi di nervosismi ed eccessi. Protagonisti dellaquerelle: da un lato, gli ideatori del sito, guidati da Ludovico Magnocavallo, dall’altro un gruppetto di blogger. Al centro, la classifica, quella dei blog più autorevoli della Rete italiana, l’oggetto di punta di BlogBabel. Ma non l’unico, essendo il sito anche un (il?) luogo in cui chiunque può seguire le conversazioni e indagare tra i post passati o presenti con un motore di ricerca, e dove ogni blogger può sapere quanti e quali altri blog rimandano al suo. Un collettore di servizi, dunque. Finiti tuttavia in secondo piano rispetto all’indice della discordia. “Fare le classifiche – ci racconta Magnocavallo – è un mestiere delicato, poiché la fisiologica arbitrarietà che le caratterizza inevitabilmente scontenta qualcuno”.

 Sta fin troppo al di sotto le righe colui che, nel gergo dei geek, di BlogBabel è il Bdfl (benevolent dictator for life), perché come si è detto alla base della decisione di… continua.

Estratto da PANORAMA

Pubblicato su Cultura, Internet, Italia, Tecnologia. Commenti disabilitati su BlogBabel
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: