La diagnosi della Banca d’Italia: economia ferma, allarme prezzi e consumi, rischio stagflazione

Tutti i più recenti indicatori congiunturali sull’economia italiana delineano un’evoluzione dell’attività produttiva e della domanda particolarmente debole anche nella seconda metà del 2008. Se nel primo trimestre di quest’anno il Pil ha ben recuperato la contrazione dell’ultimo quarto del 2007 (+0,5% a fronte di -0,4%), la crescita finora acquisita è molto contenuta (pari allo 0,3%) e si avvicina a quella prevista per l’intero 2008 (+0,4% annuo). Le proiezioni dei maggiori centri di previsione convergono, infatti, su un insignificante aumento congiunturale (intorno allo 0,1% medio) nei successivi trimestri dell’anno, con evidenti difficoltà sul fronte dei … continua.

Estratto da IL SOLE 24 ORE

Pubblicato su Economia, Inflazione, Italia. Commenti disabilitati su La diagnosi della Banca d’Italia: economia ferma, allarme prezzi e consumi, rischio stagflazione
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: