La piazza asiatica: verso una nuova crisi finanziaria?

I segnali di instabilità dei mercati si moltiplicano anche a Oriente, con due elementi nuovi: da una parte l’eccessivo afflusso di capitali speculativi che affligge la Cina; d’altra parte invece l’indebolimento di alcune valute nei paesi con problemi di bilancia dei pagamenti (India in testa) che si stanno “sganciando” dai più forti, fino a seguire il percorso diametralmente opposto rispetto alla moneta cinese.

Cominciando dalla Repubblica Popolare, qui il problema in un certo senso è la troppa ricchezza. Le riserve valutarie di Pechino … continua.

Estratto da REPUBBLICA

Pubblicato su Economia, Finanza, Internazionale. Commenti disabilitati su La piazza asiatica: verso una nuova crisi finanziaria?
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: