Un avvocato del Titano indagato: il sammarinese Matteo Mularoni

La Procura di Forlì che indaga sull’onda anomala di denaro tra la Romagna e San Marino, ha dato finalmente un nome e un cognome al presunto consulente legale: il sammarinese Matteo Mularoni

 

Nell’isola del tesoro chiamata Mutandopoli non si farebbero mancare niente. Neanche un consulente legale: «per dire meglio certe bugie», sottolineano fonti giudiziarie. La Procura di Forlì che indaga sull’onda anomala di denaro nero tra la Romagna e San Marino ha ufficialmente dato un nome e un cognome a questo presunto consulente.

 

E’ un avvocato sammarinese, si chiama Matteo Mularoni indagato per favoreggiamento esterno.Da qualche ora i suoi dati anagrafici sono stati aggiunti ai 47 indiziati del presunto scandalo dei fondi neri tra il Titano, Forlì e Rimini. Il canovaccio è quello classico di una ‘money story’ che ha un solo obiettivo: sottrarre soldi al fisco italiano, rifare i connotati alle banconote con una bella passata di coppale a San Marino e poi rispedire i quattrini in Italia. In Romagna. A Forlì: dove in viale Matteotti c’è la Banca di Credito e Risparmio. Istituto battezzato nel 2006, travolto dallo scoppio dell’inchiesta (5 gennaio scorso: 10 arresti e decine di perquisizioni) e ora finito sotto la rigida tutela di Bankitalia.

 

Estratto da www.ilrestodelcarlino.quotidiano.net 

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: