Zone produttive: scontro nella maggioranza, per i soliti interessi

È stato preannunciato che lunedì 11 febbraio il Congresso di Stato affronterà le problematiche relative alle aziende che chiedono di potersi ampliare. Nel programma del governo attuale approvato dal Consiglio il 28 novembre 2007, c’è scritto, a questo proposito, che si intende “corrispondere alle esigenze di ampliamento segnalate da qualificate realtà industriali, attraverso apposite varianti di Piano Regolatore, nel rispetto delle esigenze di sviluppo sostenibile e di criteri di equità”.

Però il Consiglio Direttivo del Partito dei Socialisti e dei Democratici sembra essere di altro avviso dato che nel comunicato che detta le nuove regole alla maggioranza di governo, si parla invece della necessità di “un piano di sviluppo delle attività produttive e di servizio”, in cui eventualmente far rientrare quelle richieste.

 

Estratto da www.libertas.sm 

Pubblicato su Economia, Politica, Territorio. Commenti disabilitati su Zone produttive: scontro nella maggioranza, per i soliti interessi
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: