Se ‘crolla’ il Titano, i cocci a Rimini

Lo storico amministratore delegato della cassa di Risparmio di San Marino dopo la bufera finanziaria avverte l’Italia: “Il Titano da risorsa, rischia di diventare un problema sociale: anche per voi”.

La Cassa di Risparmio di San Marino, fondata il 1° Gennaio 1882, è la più antica e prestigiosa banca della Repubblica. Il patrimonio pari a 496 milioni di Euro, da Bilancio 2006, rappresenta circa il 50% del patrimonio dell’intero sistema. Numerose le partecipazioni e partnership in Italia ed all’estero, prima tra tutte la collaborazione alla nascita del Gruppo Delta nel 2002, operante nel mercato dei servizi finanziari e accessori rivolti al segmento Retail.

 

Il Gruppo Delta vanta nel 2007 un patrimonio netto di oltre 440 milioni di euro, è presente sul territorio italiano con 272 punti vendita e impiega circa 3.000 dipendenti tra diretti e indiretti. Il fatturato al 31.12.2006 è stato di 2.194 milioni di euro. Di recente è stato acquisto il 90,30% delle azioni della Banka Kovanica, in Croazia. 

L’amministratore delegato Mario Fantini è, fra i tanti incarichi, presidente dell’associazione bancaria sammarinese, di varie fiduciarie, holding finanziarie, società di partecipazioni, presidente della SediciBanca spa di Roma e della San Marino Advisory.

 


Estratto da www.ilrestodelcarlino.quotidiano.net 

Pubblicato su Economia, Finanza, Giustizia, Italia, Politica. Commenti disabilitati su Se ‘crolla’ il Titano, i cocci a Rimini
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: