La politica in fibrillazione

I partiti valutano, in questi giorni di inizio settimana, ciò che è accaduto nell’ultima sessione del Consiglio Grande e Generale, con la maggioranza che ha perso sei voti. Il Congresso di Stato ha contrattaccato, attribuendo all’opposizione la responsabilità di un mancato ordine del giorno congiunto, criticando anche l’atteggiamento tenuto dai franchi tiratori. Non viene scartata nemmeno l’ipotesi delle elezioni anticipate, anche se finora la richiesta non è stata ufficializzata da organi di partito.

Estratto da www.sanmarinortv.sm 

Pubblicato su Politica. Commenti disabilitati su La politica in fibrillazione
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: