A pieno regime la via sammarinese per la ricerca e lo sviluppo.

“Dal punto di vista amministra-tivo, alla fine dello scorso anno, è stata approvata dal Congresso di Stato una delibera che dispone questo: le funzioni per il coordinamento e la promozione dell’attività di ricerca sono state inserite nell’ufficio marchio e brevetti. Questa, possiamo dire, è la prima notizia: noi diventiamo il vero punto di riferimento”. 

La direttrice Silvia Rossi commenta con queste prime parole le modifiche e le integrazioni al decreto delegato del 1° dicembre 2006 n°126 in tema di progetti di cooperazione internazionale

per la ricerca (decreto delegato 20 dicembre 2007 n.126) che permetterà alle imprese samma-rinesi di beneficiare di crediti agevolati in questo settore stratregico per il futuro dell’economia samma-rinese. Si apre così definitiva-mente la via sammarinese alla ricerca e sviluppo. Potranno essere quindi finanziati progetti che prevedano un costo superiore a centomila euro a carico del solo richiedente sammarinese. “Questo – segnala Silvia Rossi – non compariva nel precedente decreto. Il legislatore credo che abbia voluto indirizzare l’intervento dello Stato verso progetti di un certo tenore”. 

Estratto da www.sanmarinoweb.com 

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: